Nuvole di parole

Feed RSS

Business Intelligence: una questione di cultura

Articolo inserito da Il Markettaro Matto
giovedì, agosto 6, 2009

Giusto l’altra sera girando per il web mi sono imbattuto in una testata giornalistica online che riportava un articolo molto interessante riguardo la Business Intelligence e che vi riporto:

“In questo momento critico per l’economia mondiale, sostiene Alberto Bastianon, Sales Consulting Director di Sap Italia, numerosi settori di mercato si stanno rivolgendo alla business intelligence per comprendere come ottimizzare il proprio business in modo da sopravvivere e avere successo. La diffusione della Business Intelligence però non è tanto legata alla tipologia del mercato in cui le aziende operano, ma è piuttosto un fatto di cultura aziendale.. Le tecnologie di BI risultano utili e interessanti per qualsiasi tipo di azienda e i casi di applicazione spaziano in settori di mercato molto diversi per tipologia, dimensioni e localizzazione geografica. La flessibilità degli strumenti li rende infatti facilmente utilizzabili in svariati ambiti. Le aree applicative in cui si manifesta un utilizzo più estensivo di soluzioni di BI sono tipicamente il marketing, il customer management la gestione delle risorse umane e le vendite, ambiti in cui il ritorno sulle strategie di business e sugli obiettivi è significativo”.
E di cultura aziendale parla anche Stefano Matera, Direttore Marketing e Canale Indiretto di TeamSystem, che dice: ”Tracciare una linea ben definita sulla tipologia di aziende che utilizzano tali applicazioni sarebbe erroneo. La scelta di utilizzare applicazioni di BI non dipende da un singolo settore oppure dal suo andamento, quanto piuttosto dalla singola cultura aziendale. Certo è che noi fornitori giochiamo un ruolo fondamentale per la diffusione di questa tipologia di soluzioni e nella creazione della cultura all’innovazione all’interno delle diverse realtà aziendali. Notiamo comunque che la semplicità e l’immediatezza all’utilizzo sono sempre apprezzate dal nostro target di riferimento”.

E’ effettivamente così.
Molto spesso ciò che ostacola l’acquisto di un prodotto di Business Intelligence è la piena inconsapevolezza nel potenziale cliente di ciò che realmente questo strumento sia in grado di fare e dei vantaggi che lui otterrebbe utilizzandolo.
In un qualche modo, se dovessi spiegarti i possibili motivi di tale chiusura mentale (o non capacità di guardare le cose in prospettiva) ti direi che “la vecchia guardia imprenditoriale” è convinta che ad oggi sia sufficiente continuare a navigare a vista nel mercato, facendo i conti su un pezzo di carta e fidandosi ciecamente del proprio io, un’ ulteriore ipotesi la scoprirai invece nel prossimo articolo!

Comunque sia oggi siamo in una condizione economica critica, e dobbiamo barcamenarci in un mercato sempre più competitivo ed attento; i consumatori sono sempre più informati e la concorrenza talvolta spietata; il modello economico odierno non consente più di avere “stabilità” ma obbliga le imprese ad avere una grande capacità di rimodellarsi in tempi brevi in base alle nuove tendenze di mercato.

Chi non lo fà è tagliato fuori.

E’ quindi buona norma, in questo contesto, dotarsi di una soluzione che ci consenta di avere sotto controllo l’andamento della nostra realtà e che riesca a guidarci in maniera puntuale e semplice supportandoci nelle nostre decisioni quotidiane, dalle quali dipende il nostro futuro!

Se sei interessato a valutare una soluzione di Business Intelligence sia essa modulare o costruita Ad-Hoc in base alle tue esigenze contattaci qui

Be Sociable, Share!


Lascia un Commento

Blog360gradi – L’aggregatore di notizie a 360 gradi provenienti dal mondo dei blog!